Vitamina b6 e fegato Vitamine gruppo B: proprietà e benefici

Vitamina b6 e fegato. Vitamina B6 (piridossina, piridossale, piridossammina)

dieta per dimagrire le cosce vitamina b6 e fegato

Struttura chimica La vitamina B6 è un piccolo composto idrosolubile, caratterizzato da una molecola ad anello esagonale costituito da 5 atomi di carbonio e un atomo di azoto, al quale sono legati per eliminare il gas dalla pancia residui chimici laterali: come prendere antibiotico augmentin sempre uguali e due diversi a seconda che si tratti di piridossina, piridossale brodo vegetale detox piridossamina.

I due residui laterali differenzianti incidono sull'assorbimento, la biodisponibilità e il livello di attività della vitamina B6 e, quindi, sulla sua efficienza nel partecipare come coenzima alle reazioni metaboliche nelle quali è implicata.

vitamina b6 e fegato sentirsi male e gonfio di notte

I vegetali contengono principalmente piridossina, mentre i prodotti animali contengono soprattutto piridossale e piridossamina, caratterizzate da una migliore biodisponibilità. In tutti i casi, la forma biologicamente attiva della vitamina B6 è sgonfiarsi in una settimana fosforilata piridossal-fosfatoottenuta per aggiunta di un gruppo fosfato PO a un atomo di carbonio dell'anello piridinico di base, attraverso una reazione enzimatica che si verifica nel fegato. Assorbimento della vitamina B6 Benché l'esatto meccanismo resti da precisare, si ritiene che la vitamina B6 introdotta con l'alimentazione sia assorbita nel primo tratto dell'intestino tenue digiuno prossimaleattraverso un processo di diffusione passiva.

Prodotti detox corpo

Una volta all'interno delle cellule dell'epitelio intestinale, la vitamina B6 viene più volte fosforilata e defosforilata e, quindi, trasferita nel torrente circolatorio e trasportata fino al fegato. La vitamina B6 viene in parte sintetizzata anche dal microbiota del colon, ma questa quota non viene assorbita, se non in minima quantità.

Piridossina e piridossamina, al contrario, possono essere pienamente attivate soltanto all'interno del fegato. Fonti alimentari La vitamina B6 è diffusa in modo pressoché ubiquitario in natura, sia nel regno animale sia in quello vegetale, ragion per cui è molto difficile non assumerne quantità sufficienti attraverso un'alimentazione mediamente equilibrata.

Se volete vi tolgo il dubbio

Per assicurarsi un buon rifornimento quotidiano, è bene sapere che le migliori fonti naturali di vitamina B6 sono: gli alimenti a base di carne di manzo, pollo o maiale il pesce e crostacei come tonno, salmone e gamberetti il fegato i cereali integrali frumento, riso ecc.